DESTINY 2

  • DATA DI USCITA: 06.09.17
  • PREZZO: 69,99
  • SVILUPPO: BUNGIE
  • PUBLISHER: ACTIVISION
  • GENERE: SPARATUTTO
  • CONSOLE: PS4-XONE-PC
  • VOTO:
    5.0/5 di voti (1 voti)
  • DESTINY 2

  • 16Games destiny2 2
    I Guardiani sono tornati
    16Games destiny2 3Nonostante i suoi difetti, Destiny è uno tra gli FPS più popolari degli ultimi anni. L’FPS online di Bungie (gli stessi dei primi Halo) ha generato nel corso degli anni oltre 500 milioni di dollari ed è stato giocato da più di 20 milioni di persone. Bungie ora è tornata con un nuovo capitolo, ma sarà riuscito a limare i problemi del precedente capitolo e a realizzare un sci-fi shooter online degno di questo nome? Il gioco ci pone sin da subito in una situazione piuttosto spiacevole. L’ultima roccaforte terrestre, la città che sorge ai piedi del Viaggiatore, è sotto attacco da parte di Dominus Ghaul, generale Cabal della temibile Legione Rossa. Come se non bastasse, Ghaul strappa la Luce ai guardiani, togliendo di fatto la possibilità agli Spettri di resuscitare i loro protetti.
    16Games destiny2 5Se non avete mai giocato a Destiny potreste non aver capito molto della trama, ma state tranquilli un rapido riassunto scioglierà tutti i vostri dubbi così da godervi tranquillamente il nuovo capitolo. D’altronde Destiny 2 è un vero e proprio nuovo inizio, difatti dopo una breve introduzione ci troveremo nei panni di un Guardiano spogliato dei suoi poteri e del suo equipaggiamento.
    Ok, se non avete mai giocato a Destiny probabilmente non ci avete capito un acca. Il che ci porta subito ad una fondamentale domanda e ad una altrettanto fondamentale risposta: che speranze ho di godermi Destiny 2 se non ho mai sfiorato il primo capitolo? Per fortuna molte, sempre che siate un minimo appassionati di fantascienza. Questo secondo capitolo vi accoglie con un rapido ma efficace riassunto, ma è soprattutto come è strutturata la storia e lo stesso inizio che giustificano appunto un nuovo o un primo inizio permettendo ad entrambe le categorie di giocatori, nuovi e vecchi, di immergersi nell’azione senza troppe remore. Quindi sì, anche se avete saltato a piè pari il primo capitolo, vi troverete in sostanza a dover cominciare da zero, con un Guardiano spogliato dei suoi poteri e del suo equipaggiamento. 
    Inizialmente potremo scegliere se appartenere alla categoria dei Titani, quelli che più si avvicinano ai tank grazie alle armature più pesanti e agli scudi di energia da evocare, a quella dei Cacciatori, una sorta di bandito/cacciatore di taglie dotato di alta mobilità, o a quella degli Stregoni, in grado di attingere al potere del Viaggiatore.
    16Games destiny2 8Le classi rimangono dunque le stesse del suo predecessore, ma ci sono delle novità, ovvero delle nuove sottoclassi, una per ciascuna tipologia di guardiano, da sbloccare durante la campagna. Noi ad esempio ci siamo concentrati sulla classe del Titano, sperimentando il potere distruttivo della sottoclasse Assaltatore in grado di scagliare potenti attacchi a base di elettricità utili ad abbattere gruppi di nemici in un istante. Le novità tuttavia non si fermano qui, Bungie è riuscita a risolvere anche il problema relativo alla poca varietà delle ambientazioni. I quattro pianeti protagonisti delle nostre scorribande sono ben caratterizzati tra loro e offrono degli scorci piuttosto caratteristici. 
    A tal proposito una menzione speciale va al level design, ovvero in questo caso a come sono strutturate le varie zone che faranno da teatro agli eventi delle missioni. Si vede stavolta la cura maniacale con cui il team di sviluppo ha realizzato certe ambientazioni. Giochi di luce, di ombre e riflessi impreziosiscono il tutto. Le razze aliene che andremo ad affrontare apportano modifiche di vario genere agli ambienti che invadono, e proprio questi elementi vanno ad arricchire ulteriormente stanze e corridoi rendendoli unici.
    16Games destiny2 9Per esplorare dovremo anche utilizzare il sistema di propulsione che permette ai guardiani di spiccare incredibili salti, e non è da escludere anche qualche morte accidentale a causa di un salto calcolato male. 
    Il bello è che, grazie anche all’ausilio della colonna sonora, ci saranno determinati momenti in cui si proverà una tensione palpabile. Le sale piene di protuberanze organiche prodotte dagli alieni dell’Alveare, gli squarci nella realtà che presagiscono l’arrivo dei Corrotti, i Vex che si teletrasportano da altre dimensioni: tutto contribuisce all’atmosfera generale cercando di offrire varietà e ovviamente divertimento. C’è però da dire che, nonostante la presenza di ben quattro razze nemiche, di solito gli scontri si svolgono seguendo schemi comuni. C’è sempre la classica fanteria, che ci colpirà da lontano rimanendo al sicuro; ci sono pedine sacrificabili, che nella maggior parte dei casi si avvicineranno per lasciarsi esplodere o per attaccarci in corpo a corpo; ci sono poi nemici speciali protetti da scudo, che richiedono l’utilizzo di armi ad energia e che spesso riescono a infliggere un quantitativo di danno esagerato. Fortunatamente avremo anche a che fare con boss di vario genere, che spezzano la normale routine richiedendo strategia e coordinazione tra i membri del gruppo, e comunque uno studio ben più elaborato del terreno di scontro. 
    16Games destiny2 4Un altro dei problemi di Destiny, ben noto anche al team di Bungie, era la difficoltà nel trovare giocatori con cui partecipare alle attività di gruppo. Talvolta dipendeva dal fatto che l’utente non aveva amici disposti a giocare a Destiny, altre volte dipendeva dagli orari di gioco. Insomma, i “lupi solitari” non avevano vita facile, ma per fortuna le cose sono cambiate. In Destiny 2 Bungie ha introdotto le Partite Guidate. In sostanza il gioco guiderà gli utenti più solitari, o comunque chi gioca in orari diversi da quelli degli amici, verso incursioni e assalti organizzati da Clan (parleremo di questi a breve) che hanno slot liberi. Ci sono poi gli eventi pubblici che prevedono un minimo di collaborazione tra i giocatori e contribuiscono a migliorare l’equipaggiamento. 
    Buone notizie anche per coloro che al contrario hanno un nutrito gruppo di amici con cui giocare, ossia i Clan. 
    Ogni Clan sarà caratterizzato da un suo stendardo, e grazie ai progressi dei giocatori che ne fanno parte si potranno ottenere ricompense specifiche. Il comparto grafico si propone come un’evoluzione di quello utilizzato in Destiny. Il primo capitolo uscì anche sulla vecchia generazione di console, limitando quindi le possibilità di Bungie. Stavolta però, potendolo sviluppare per PS4, Xbox One e anche per PC Windows, il team di sviluppo si è potuto togliere qualche sfizio. Ci sono dei momenti in cui è difficile non sbalordirsi di fronte alla resa grafica di determinate ambientazioni. È vero, ci sono dei frangenti in cui stanze o elementi di “arredo” sono caratterizzate da ben pochi dettagli, ma nella maggior parte dei casi, e specialmente nelle ambientazioni più buie, si rimane stregati dagli effetti di luce e di ombre. 
    Destiny 2 gira costantemente a 30 fps, ma ci sono cali veramente sporadici che si verificano quasi unicamente in caso di cambio di ambientazione. Durante gli scontri a fuoco non avrete mai a che fare con rallentamenti. Menzione d’onore per la colonna sonora, composta da ben 44 brani che contribuiscono tantissimo all’atmosfera generale, restituendo la giusta sensazione di epicità o di tensione a seconda dell’occasione. In definitiva, se avete amato Destiny non avete scusanti per non gettarvi nella mischia con Destiny 2, un FPS online solido, divertente e soprattutto con alcune migliorie che vanno ad eliminare i fastidiosi problemi del suo predecessore. Il discorso ovviamente non cambia se siete dei neofiti della serie, anzi come già riportato in sede di recensione, Destiny 2 si presenta come un nuovo inizio e quindi un ottimo punto di partenza per chi vuole entrare nel mondo di Destiny. Insomma siete pronti ad entrare nel corpo dei Guardiani? •

    banner rubriche matrice 3banner card matrice 3

    16GAMES negozi in franchising di videogiochi, console, accessori, gadgets, merchandising, tornei, videogames usati ... it's play time


    Condividi sui Social