ASSASSIN'S CREED ORIGINS

  • DATA DI USCITA: 27.10.17
  • SVILUPPO: UBISOFT
  • PUBLISHER: UBISOFT
  • GENERE: AZIONE
  • CONSOLE: PS4-XONE-PC
  • VOTO:
    5.0/5 di voti (1 voti)
  • ASSASSIN'S CREED ORIGINS
    ESCLUSIVA 16GAMES - IN REGALO LA T-SHIRT ORIGINALE E CHRONICLES !!!


  • 16Games negozi in franchising vidoegiochi AC origins 2
    Viaggio nell’antico Egitto, agli albori del Credo!
    L’anno sabatico di Ubisoft si è dimostrato giusto e fruttuoso fin dalle prime apparizioni di Assassin’s Creed Origins, il nuovo capitolo di una serie che nel tempo ha perso molto del suo charme e che aveva bisogno di una pausa di riflessione per ripresentarsi sul mercato in una veste aggiornata.
    Per prima cosa partiamo con il dire che Assassin’s Creed Syndicate non era un brutto gioco anzi, nonostante si portasse dietro molti dei difetti di Unity, tutto il comparto narrativo era superiore al capitolo francese e il gioco risultava non solo più interessante, ma anche più godibile e divertente da giocare. 
    Assassin’s Creed Origins segna un punto di svolta per la serie, un nuovo inizio che va ad esplorare un’epoca narrativa richiesta a gran voce dagli utenti e per la prima volta nella serie canonica (non contiamo i Chronicles) si tratta di un prequel. 
    In Origins viaggeremo nell’antico Egitto nel periodo tolemaico, agli albori del Credo degli Assassini, in un periodo storico dove non esistevano nemmeno i Templari, i nostri storici nemici. Seguiremo le avventure di Bayek, un Medjay di Siwa, un guerriero il cui compito è proteggere il suo popolo, ma che diviene vittima di una cospirazione che lo trasforma in un feroce animale che si pone l’obbiettivo di vendicare la morte del figlio. 
    La storyline di AC: Origins ci renderà protagonisti delle origini della lotta tra gli assassini e i precursori dei Templari, una cabala segreta che mira a imporre le proprie regole per mantenere l’ordine e per la prima volta dopo il terzo capitolo, finalmente avremo un nuovo personaggio anche nell’epoca attuale che impersonerà Bayek nell’Animus.
    16Games negozi in franchising vidoegiochi AC origins 4L’antico Egitto proposto da Ubisoft è incredibilmente vasto, con una mappa che a dimensioni è superiore a quella presente in Assassin’s Creed IV: Black Flag (mari inclusi) e come da tradizione per la serie è liberamente esplorabile a piedi, a bordo di cavalli e cammelli e anche barche, include diverse città sia piccole come Siwa la nostra città natale, sia vere metropoli antiche come Menfi e Alessandria. 
    C’è da ricordare che trattandosi dell’antico Egitto, il materiale a disposizione di Ubisoft per ricrearne l’atmosfera in maniera credibile era ben poco, ma ciò nonostante grazie alla consulenza di vari ricercatori e storici specializzati, il risultato è decisamente ottimo. 
    16Games negozi in franchising vidoegiochi AC origins 5Il nuovo sistema di combattimento introdotto in Origins è molto differente rispetto a quello visto nei precedenti capitoli, decisamente più profondo e incredibilmente più complesso rispetto al passato. 
    Gli attacchi sono limitati a leggero e pesante, con il pesante che serve anche a spezzare la guardia del nemico. C’è poi la parata con lo scudo che permetterà anche di fare il parry e la schivata, in molti casi l’unica opzione per sfuggire ai colpi dei nemici. Il sistema di combattimento ci ricorda quello visto in For Honor, semplificato dall’assenza delle direzioni da gestire con la levetta analogica, ma con la stessa divisione dei combattimenti ad arene, con la possibilità di agganciare solamente un nemico per volta e con la visuale che viene automaticamente bloccata sul nemico agganciato. Questo sistema ci porterà a dover ragionare di più e a preferire un approccio stealth visto che dover combattere contro tre o quattro nemici diventa fin troppo complicato se sono ben equipaggiati. 
    Il sistema di combattimento necessita di un po’ di pratica, all’inizio ci troveremo spiazzati soprattutto se siamo abituati ad affrontare decine di nemici alla volta sfruttando la semplicità del vecchio sistema di combattimento. Dovremo adattarci in fretta perché la sfida è sempre molto alta anche all’inizio del gioco (per la prima volta è possibile scegliere la difficoltà del gioco). E’ stata ampliata anche la progressione del nostro personaggio, sia per quanto riguarda le abilità adesso molto più funzionali e inerenti al gameplay, sia per quanto riguarda l’equipaggiamento. 
    In AC: Origins ogni arma avrà il suo valore in termini di danni e di danni al secondo, ma tra le altre cose ci sarà un moveset differente per ogni tipologia di arma. 
    16Games negozi in franchising vidoegiochi AC origins 7Mentre i moveset in Syndicate erano solo tre (kukri, bastone animato e tirapugni), in Assassin’s Creed Origins, le tipologie di armi sono molte di più e tra queste troviamo le spade normali, spade ricurve, alabarde, spade doppie, lance e bastoni, ognuno con moveset e bonus/malus a esse legate. 
    Tornano anche le battaglie navali e le esplorazioni sottomarine come in Black Flag e le tombe da esplorare, sessioni platform molto simile a quelle affrontate da Ezio Auditore. 
    Non dimentichiamoci dell’aquila Senu, il nostro drone da ricognizione che ci permetterà di sorvolare sopra i nostri nemici e studiare al meglio le nostre mosse che non sarà il nostro unico animale da compagnia, visto che nelle fasi avanzate di gioco sarà possibile domare un animale felino e farlo combattere al nostro fianco (Far Cry Primal docet).Dal punto di vista grafico, l’Egitto ci regala delle bellissime sorprese con un sistema d’illuminazione certosino che risalta al meglio le ottime texture. I passi avanti rispetto a Syndicate sono visibili ad occhio nudo e non vediamo l’ora di vederlo girare su Xbox One X, a detta degli sviluppatori la versione migliore. Inoltre c’è da dire che questa volta Ubisoft ha fatto le cose per bene, ci troviamo di fronte ad un prodotto rifinito e pulito da ogni bug, mosso da un motore di gioco che negli anni è stato limato e corretto e finalmente si può definire next-gen.
    Dal punto di vista della longevità anche qui sono stati fatti diversi passi in avanti, prendendo spunto da altri titoli open world come The Witcher 3. Le missioni secondarie sono più profonde e ognuna ha un abbozzo di trama a sostenerla (non al livello del titolo CDProjekt RED) e anche se in fin dei conti sono tutte molto semplici e autoconclusive, riescono ad intrattenere anche quando siamo costretti a livellare per procedere nella trama principale. La nuova rotta tracciata da Ubisoft per la serie parte con il piede giusto, Origins è un titolo solido e un nuovo inizio per una saga che aveva perso parecchia strada negli ultimi tempi e aveva urgente bisogno di una rinfrescata nel gameplay. Il processo di rinnovamento della saga con Assassin’s Creed Origins inizia nel migliore dei modi•

    banner rubriche matrice 3banner card matrice 3
    16GAMES negozi in franchising di videogiochi, console, accessori, gadgets, merchandising, tornei, videogames usati ... it's play time





    Condividi sui Social